PROPOLI – Pastiglie

Propoli Estratto Titolato

ESTRATTO TITOLATO AL 10% IN GALANGINA

Naturali difese dell'organismo

€ 12.90

60 pastiglie da 500 mg (15 dosi da 4 pastiglie)

formato/composizione: 30 g – Pastiglie

CERCA SU AMAZON

CERCA SU SHOPPING

*Dr. Giorgini non effettua vendita diretta ai Consumatori ma inoltra a siti e prodotti gestiti da Clienti

La propoli è una sostanza naturale che le api raccolgono dalle gemme e dalle cortecce delle piante; essa viene poi rielaborata dalle api e utilizzata per costruire e proteggere l’alveare. Risulta composta da oltre 150 nutritivi diversi: resine, cere, oli essenziali, enzimi, minerali, vitamine e soprattutto flavonoidi, di cui il principale è la galangina. 
SENZA_LATTOSIO_icona SENZA_GLUTINE_icona

Non contiene conservanti, coloranti, edulcoranti o altri additivi alimentari di sintesi.

  • E.S.= Estratto secco.
  • Propoli (Propolis) resina E.S. (titolato al 10% in galangina), maltodestrine da mais o riso, cellulosa microcristallina°, gomma arabica°, silicio biossido°°, magnesio stearato di origine vegetale°°.
    ° Agente di carica. °° Antiagglomerante.

Si consiglia l’assunzione di 2 pastiglie due volte al giorno dopo i pasti (per un totale di 4 pastiglie al giorno).
Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell’ambito di uno stile di vita sano. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Il prodotto deve essere tenuto fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età.
Codice Articolo:SERIPROPOLIME60T
Codice EAN: 8056364775049
Farmadati: 971197367

Qualità titolata

qualitaPer offrirti il massimo dell’efficacia abbiamo selezionato solo ingredienti di prima qualità, lavorati con un processo tecnologico unico in grado di garantire estratti titolati con un’elevata concentrazione di sostanze funzionali e nutritive.

Che cos’è il Propoli?

Il Propolis (Propolis) è una sostanza resinosa prodotta dal lavoro delle api: sono quelle dette “bottinatrici” a raccogliere dalle gemme delle piante i materiali resinosi e cerosi che verranno successivamente trasformati dalle api operaie. In fitoterapia questa sostanza viene impiegata per la preparazione di spray da nebulizzare in gola o nella formulazione di alcuni integratori naturali.

  • I vantaggi del Propoli
      100% naturale
      ricchissimo di nutritivi

  • Il Propoli titolato Vis Dr. Giorgini

    L’estratto di PROPOLI Vis Dr. Giorgini, titolato al 10% in galangina, mette a disposizione in sole 4 pastiglie una delle quantità di principio attivo più alte sul mercato (80 mg).

    Questa sostanza è estremamente ricca di nutritivi – ben 150 – quali resine, cere, oli essenziali, enzimi, minerali (calcio, rame, ferro, zinco etc.) e vitamine (Provitamina A e gruppo B), ma soprattutto esso è ricco di flavonoidi, polifenoli e composti aromatici. Normalmente, un estratto secco di Propoli contiene l’8% di galangina, tuttavia esistono anche prodotti con una percentuali più elevate così da mettere a disposizione una più consistente concentrazione di principio attivo.

  • Che cos’è la Galangina?

    La galangina è il principio attivo del Propoli, ovvero il principale responsabile della sua azione fitoterapica. Si tratta del flavonoide presente in quantità maggiore all’interno del Propoli che, insieme agli altri nutritivi contenuti in questa sostanza, le conferisce «proprietà antimicrobiche, batteriostatiche e battericida» (M. Spalluto, Cinquanta ricette di fitoterapia, Firenze 2009).

    «L’attività antibatterica si deve soprattutto alla galangina e alla pinocembrina, che sono in grado di inibire la proliferazione di molti microrganismi nocivi» (G. Maffeis, Echinacea, rosa canina e propoli, Milano 2015). Solitamente un estratto secco di Propoli dovrebbe contenere almeno l’8% di galangina, per tale motivo è consigliabile orientare la propria scelta verso integratori a base di propoli con una percentuale di principio attivo superiore a quella sopracitata.

  • propoli-galangina

Curiosità

L’utilizzo del Propoli viene attestato già in antichità, «Aristotele la cita nella sua Storia degli animali come rimedio che ai suoi tempi si usava per curare piaghe, ferite e dermatiti. I Romani si servivano della “cera scura” per curare le ferite riportate sul campo di battaglia, e la citano Virgilio, Varrone, Plinio e Dioscoride» (Come usare la propoli. Rimedi per la salute e per la difesa di orto e frutteto, a cura di A. Zanoncelli, Milano 2005).