ECHINACEA – Pastiglie

Echinacea Estratto Titolato

ESTRATTO TITOLATO ALL'8% IN POLIFENOLI, di cui 2% ECHINACOSIDE

Naturali difese dell'organismo

€ 15.90

60 pastiglie da 500 mg (15 dosi da 4 pastiglie)

formato/composizione: 30 g – Pastiglie

CERCA SU AMAZON

CERCA SU SHOPPING

*Dr. Giorgini non effettua vendita diretta ai Consumatori ma inoltra a siti e prodotti gestiti da Clienti

L’echinacea favorisce le naturali difese dell’organismo e promuove la funzionalità delle prime vie respiratorie. Inoltre, coadiuva la funzione delle vie urinarie.
VEGANO_icona SENZA_LATTOSIO_icona SENZA_GLUTINE_icona

Non contiene conservanti, coloranti, edulcoranti o altri additivi alimentari di sintesi.

  • E.S.= Estratto secco.
  • Echinacea (Echinacea angustifolia e purpurea) radici E.S. (titolato al 8% in polifenoli, di cui 2% echinacoside), maltodestrine da mais o riso, cellulosa microcristallina°, gomma arabica°, silicio biossido°°, magnesio stearato di origine vegetale°°.
    ° Agente di carica.
    °° Antiagglomerante.

Si consiglia l’assunzione di 2 pastiglie due volte al giorno in qualunque momento (per un totale di 4 pastiglie al giorno).
Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell’ambito di uno stile di vita sano. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Il prodotto deve essere tenuto fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età.

Qualità titolata

qualitaPer offrirti il massimo dell’efficacia abbiamo selezionato solo ingredienti di prima qualità, lavorati con un processo tecnologico unico in grado di garantire estratti titolati con un’elevata concentrazione di sostanze funzionali e nutritive.

Che cos’è l’Echinacea?

L’Echinacea (Echinacea angustifolia e purpurea) è una pianta originaria delle zone temperate del Nord America, con fiori dal caratteristico colore rosso o rosa intenso. La parte della pianta usato in fitoterapia solo le radici, il cui estratto può sostenere le naturali difese dell’organismo e la funzionalità delle prima vie respiratorie.

  • I vantaggi dell’Echinacea
      favorisce le naturali difese dell’organismo
      sostiene la funzionalità delle prime vie respiratorie
      aiuta la funzione delle vie urinarie
  • L’estratto titolato di Echinacea Vis Dr. Giorgini

    L’estratto di ECHINACEA Vis Dr. Giorgini, titolato all’8% in polifenoli (di cui il 2% echinacoside), in sole 4 pastiglie mette a disposizione ben 60 mg di principi attivi (di cui 12 mg di echinacoside), la quantità ideale per sfruttare al meglio le proprietà fitoterapiche della pianta.

    Sono tre le specie di echinacea abitualmente sfruttate in fitoterapia: Echinacea purpurea, angustifolia e pallida. Tutte e tre le specie favoriscono il regolare funzionamento del sistema immunitario, e la funzionalità delle prime vie respiratorie, proprietà per le quali la pianta è particolarmente apprezzata e sfruttata in fitoterapia; infatti «sono soprattutto le proprietà immunostimolanti che hanno attirato l’attenzione dei ricercatori e del mercato erboristico» (F. Perugini Billi, Manuale di fitoterapia, Milano 2008).

  • Che cos’è l’echinacoside?

    I costituenti chimici dell’echinacea sono numerosi e, tra questi, i polifenoli sono considerati i  principi attivi più importanti della pianta, ovvero i principali responsabili della sua azione fitoterapica.

    I polifenoli rappresentano un insieme eterogeneo di sostanze naturali, presenti in diverse piante, che possono esercitare differenzi azioni benefiche. L’echinacoside fa parte di questo gruppo di sostanze naturali ed è il polifenolo caratteristico della pianta dell’echinacea.

  • echinacea-echinacoside

Curiosità

Il valore fitoterapico dell’echinacea è riconosciuto e sfruttato da centinaia di anni, in particolar modo nella terra d’origine della pianta, il Nord America; infatti: «prima dell’arrivo dei bianchi, tra le tribù indiane (Sioux, Pawnee, Chippewa, Meskaki, etc.) era molto diffuso l’impiego dell’echinacea. I nativi utilizzavano la radice fresca di questa pianta per numerose affezioni (ascessi, morsi di animali, avvelenamenti, crampi di stomaco, etc.), sebbene siano rimaste poche testimonianze sull’effettivo valore terapeutico dell’echinacea presso queste popolazioni.» (Ibidem).